Carissimi amici della Gang del Pensiero,

digerito il panettone, ammortizzato lo spumante, sconfitte le lenticchie?
Noi sì, e siamo di nuovi qui pronti dopo l’inventario – la nostra perenne gioia di inizio anno – a rimpolpare scaffali tirati a lucido.

Come abbiamo scritto altrove, non ci piacciono i bilanci: ci piacciono le storie.

Eppure è inevitabile guardare indietro all’anno assurdo che abbiamo appena vissuto.
Un anno di crescita per tutti: forzata, a volte dolorosa, spiazzante, eppure – incredibilmente – anche piena di gioia e benedizioni.

Un anno in cui tutto si è moltiplicato per multipli di mille: la paura, il senso di responsabilità, le decisioni da prendere a volte rapidi, senza stare a pesare troppo il cuore, che spesso era pesante. Un anno di incertezza ma in cui abbiamo sentito, forse per la prima volta nella loro interezza, le radici lunghe e salde che ci ancorano a questa terra, a questo quartiere, a questa comunità di lettori variopinta e indomabile.

Prima di ogni altra cosa: grazie.
Per ogni singolo libro che avete acquistato, per ogni like di incoraggiamento e per ogni commento sotto ai nostri post, per ogni video guardato, condiviso.

Per ogni ordine, ogni mail, ogni whatsapp. Per la pazienza in coda, o quando abbiamo perso qualche ordine, o quando i tempi sono stati lunghi.

Per ogni cri-cri, pandorino, disegno, biscotto che ci avete portato.

Per esserci e rendere la Gang qualcosa di cui andare fieri.

E questo è un bilancio o una storia?

Senza dubbio una storia, che stiamo immaginando insieme.
Perché il grande dono di questa crisi è che ci ha obbligati a immaginarci diversi, a volgere lo sguardo tutto intorno in quella che in quel momento era – letteralmente – una stanza chiusa. Per trovare la breccia, l’intercapedine da allargare per arrivare di nuovo al mondo fuori.

Abbiamo fatto una rivoluzione – piccola, secondo i parametri del mondo, ma grande per noi – che ci consentisse di essere diversi però rimanendo fedeli alla nostra idea di libreria, di mestiere. Fin qua, ci sembra di avercela fatta abbastanza. C’è ancora strada, c’è sempre.

Gambe in spalla, cuore saldo, dita incrociate. E voi che fate il tifo nell’angolo.

Ma adesso parliamo di cose serie.

In primis Bookdealer, con cui siamo ripartiti.
È la piattaforma che raccoglie le librerie indipendenti di tutta Italia e il catalogo completo dei libri editi nel nostro Paese, dove potete cercare un libro e farvelo recapitare a casa dalla libreria più amata – tipo noi.
Grazie a BookDealer i libri della Gang arrivano dappertutto, in Italia e all’estero.

Su Bookdealer, inoltre, cliccando qui, potete preordinare il nuovo libro della nostra venerata Miriam Toews, che esce il 20 gennaio, e avere anche un omaggio pazzesco. Nuove frontiere del #tienimeneuno si aprono!

In secundis, i nostri orari che tornano alla normalità dopo il delirio natalizio.
Prendete carta e penna e segnate:

lunedì chiusi tutto il giorno.
Martedì, mercoledì, venerdì e sabato 9.30 / 13.00 – 16.00 / 19.00
Giovedì orario continuato 9.30 / 19.00

Vi aspettiamo, in sicurezza, cosparsi di gel disinfettante, mascherati come neanche l’uomo ragno e pure un po’ surgelati: ma vi aspettiamo.

Come sempre.

“Lascia che tutto ti accada: bellezza e terrore.
Si deve sempre andare:
nessun sentimento è definitivo”.
Rainer Maria Rilke

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *