A volte mi viene in mente che c’è qualcuno chissà dove, un essere umano magari dall’altra parte del pianeta, uno che non incontrerò mai in tutta la vita, che è la mia salvezza, che magari ha dei vicini di casa che, quando lo incontrano sul pianerottolo davanti all’ascensore, manco lo salutano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *