Quando sono felice non c’è un perché.

Perché succede qualcosa di piccolo che fa leva sul pesante e lo fa volare su e dopo, all’improvviso, viene su come una luce, che prima non c’era, ma c’era però non si poteva vedere, e questa luce che è arrivata cosi, spiffera questa felicità.

Dappertutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.