Ci sono volte in cui gli incontri con le persone, con il loro ambito di interesse, con le loro passioni, sono esattamente quello che ti serviva in quel momento. Immaginiamo sia capitato anche a voi, più spesso che non.

Dopo l’incontro che abbiamo fatto con Carlo Greppi il mese scorso – ricorderete, era a recupero di una data di quest’estate – è successo che abbiamo continuato, con lui, un dialogo, personale ma non solo. Le idee mettono insieme le persone, o forse è il contrario? Non lo sapremo con certezza forse mai.

Quello che sappiamo però è che siamo felicissimi di essere stati coinvolti nella presentazione del sedicesimo numero della rivista Jacobin, che avverrà venerdì 28 ottobre alle 18.30 al Circolo Risorgimento di Via Poggio 16 – posto del nostro cuor e che ormai tutt3 conoscete bene.

Cent’anni di fascismo. Mitologie, amnesie, nostalgie vede coinvolte diverse parti: persone che vivono la politica, persone che cercano di innovarla, persone che studiano i fatti e decostruiscono gli errori del pensiero comune, persone che si sporcano le mani tutti i giorni cercando di lasciare il mondo meglio di come l’hanno trovato. Ci saranno infatti Valentina Garbolino (Casseta Popular), Alice Eugenia Graziano (Comunet – Officine Corsare), Diego Guzzi (Unione Culturale Franco Antonicelli), Alice Ravinale (consigliera comunale Torino).

Insieme a loro, gli autori del numero 16 di Jacobin Italia: Eric Gobetti, Carlo Greppi, Enrico Manera, Clara Mattei.

Il tema è quanto mai attuale, il dialogo è aperto e speriamo davvero ci sia modo anche per voi di partecipare alla serata: è il classico contesto in cui, mentre torni i casa, senti i tuoi neuroni che ti ringraziano, uno per uno, svettando più alti e belli di quando sei uscit3.

Niente da aggiungere se non una piccola informazione di servizio: ricordatevi che lunedì 31 ottobre saremo aperti con l’orario solito, ovvero 16 / 19.
Martedì 1 novembre invece saremo chiusi e in piena fase digestiva dolcetti (decidete voi se caramelle o vini locali).

Vediamoci venerdì, non siate pigri, lo sapete che poi ne vale la pena…
Baci, abbracci e foliage.

“Abbiate cura di incontrare chi non sta nel mezzo.
Cercate gli esseri estremi, i deliri, gli incanti”.
Franco Arminio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.