pezzettini - di valentina diana

[pezzettini #52]

La vita è bellissima, anche se è brutta, anche se è molto deludente e quasi mai si vince qualcosa.

Quando meno te lo aspetti di solito non succede niente, o a volte ti prendi anche una multa, per un’infrazione che non ricordi di aver commesso.

Quasi mai le persone ti amano per sempre e quasi sempre qualcuno ti tradisce male, ti deruba, ti sparla dietro o si mangia la tua ultima fortuna.

Ma la vita è bellissima lo stesso.

Ti alzi e pensi, Bene, puzzo di essere umano misto a cane misto a fumo della stufa misto al mio profumo che mi spruzzo come ddt quando vado da Sephora.

Che bello puzzare di tutto questo schifo mescolato di vita.

La vita è bellissima, ma è una merda, ma è bellissima, vorresti morire, vorresti essere già morta e andare al tuo funerale, e vedere i tuoi nemici chinare il capo e singhiozzare sul feretro e dire Colpa nostra, eppure, era così buona, una santa, eccetera, e vorresti esserti ammazzata mille volte in tutte le posizioni più spenzolanti e svenate, per vendicarsi bene.

Ma poi la vita è bellissima, si fa un gran teatro.

Non si può morire davvero, c’è troppa luce.

Fuori la terra è coperta di una brina bianchissima, la notte sono passati i lupi e, con le zampe, l’hanno sfiorata.

Forse poca, invocata ancora e ancora, forte, presto, di nuovo, verrà la neve.